MuggiaEstate 2019 aquilotti

MUGGIA 2019

Un canestro, il mare, un sorriso

Tante emozioni, tanto sole e tanto basket in quel di Muggia, località vicino a Trieste dove si è appena concluso il torneo MuggiaEstate 2019 a cui i nostri Aquilotti hanno partecipato, volenterosi di concludere al meglio una già superlativa stagione e di vivere un’esperienza di crescita come squadra giocando, divertendosi e stare con gli amici.

Il ritmo del torneo è molto impegnativo: i campi da gioco, infatti, sono ad almeno 2km(!) dai dormitori delle nostre piccole aquile, sistemate in due camere e munite di materassini, brandine (esclusiva dello staff allenatori..!) e carte da gioco, con cui nascono infiniti tornei di Solo e Scala 40 nel tempo libero insieme alla squadra “compagna di stanza” di Varese.

Avendo 2 partite giornaliere da disputare, è chiaro come il Vigodarzere abbia avuto modo di tenersi in forma, aiutati anche dalle invitanti albicocche e pesche continuamente distribuite per merenda!

Il percorso dei nostri Aquilotti inizia nel migliore dei modi: 6 vittorie su 6 nella frase a gironi contro MAROSTICA (39-25), VARESE (37-33), ORFEO (24-21), MUGGIA (88-3), RONCAGLIA (42-28, con un strepitoso allungo nel finale del quarto quarto!!) e VIGONZA (45-30), mostrando a tratti una pallacanestro di squadra che permette a tutti e 11 i ragazzi di fare canestro con le già collaudate “collaborazioni” tra compagni.

Il Vigo accede quindi alla semifinale da prima del girone

ed incontra di nuovo l’Orfeo, con cui disputa una partita “a due facce”: dopo 2 quarti giocati bene, infatti, i nostri Aquilotti si “spengono”, subendo la rimonta degli avversari che acquistano così il pass per la finale con una vittoria di soli 5 punti di scarto (32-37).

Ciò che resta da fare è ora agguantare il podio provando a battere, ironia della sorte, la squadra “amica” Varese, e già durante il riscaldamento si percepisce una grande tensione che fa quasi tremare il campo dei Bagni San Rocco.

Il match è più agguerrito che mai, con continui sorpassi nel punteggio da una parte e dall’altra, ma anche molti errori dalla lunetta che mantengono un precario equilibrio fino all’ultimo minuto del quarto quarto, momento in cui, come direbbero in NBA, “where amazing happens”: Cattapan si avvicina a sinistra in palleggio verso Anzeliero, che legge l’anticipo del suo difensore e gli taglia alle spalle, per poi ricevere lo scarico e concludere in reverse un canestro troppo pesante da recuperare per il Varese. Dopo alcuni tiri liberi sbagliati e concessi, il verdetto è 34-33 per il Vigodarzere, che vale il terzo posto al torneo.

Tuttavia, la parte più bella non è il buon esito della “finalina”, ma la reazione dei nostri Aquilotti alla delusione dei loro amici di Varese: applausi, abbracci, foto tutti insieme ed un roboante “Robur! Robur!” al loro arrivo in mensa! Super!

Il bilancio finale di questo MuggiaEstate è dunque, per il Vigodarzere, più che positivo, sia nei risultati sia nel comportamento che i ragazzi hanno mostrato durante la settimana: l’obiettivo di questi tornei, infatti, va oltre la semplice vittoria, ma anzi mira a far comprendere ai nostri piccoli atleti che vi sono prima di tutto alcune regole d’educazione che valgono sempre, come ad esempio il sistemarsi la camera, il rispetto dell’avversario dentro e fuori dal campo e di ambienti come la mensa, ma anche che l’essere squadra nelle vittorie e nelle sconfitte (specialmente nell’assimilarle) può soltanto portare a quel miglioramento che, come sappiamo, non va atteso, ma inseguito insieme a chi è più grande di noi e può quindi donarci le “armi” per rincorrerlo al meglio.

Solo applausi per questo giovane Vigo, composto da 11 leoni che hanno tutti, a loro modo, lasciato il segno durante questo torneo e che quindi meritano di essere premiati per le loro gesta!

BELLAN MATTEO:

A lui va il premio “SALVATE IL SOLDATO RYAN”, perchè non è da tutti portare 3 borracce invece di una nel già pesante zaino per evitare che i compagni rimangano senza acqua!

MARIOTTI LORENZO:

Durante la sfilata di apertura del torneo, si sentiva solo la sua voce! Premio “MEGAFONO”.

PORRECA RICCARDO:

Per Riccardo preserviamo il trofeo “JIM CARREY”: non ci si diverte senza di lui! Un vero intrattenitore.

ANZELIERO EDOARDO:

MR. CLUTCH! Difende e risparmia le munizioni per tutto il torneo, per poi scaricare il caricatore segnando un canestro più pesante di Giove nella finale per il 3°posto:34-33, gioco, set e partita!

MOCANU SIMONE:

Grande, grosso ed ora anche grande tiratore di tiri liberi: gi allenamenti del City Camp hanno dato i loro frutti!

MEONI LEONARDO:

Insieme al vice allenatore Francesco forma un duo letale per la mensa, e per questo lo nominiamo “MIGLIOR FORCHETTA”

ANDRIGO GIOVANNI:

Gran tiratore da fuori, ma anche un killer per le povere albicocche distribuite per merenda!

CATTAPAN FEDERICO:

E’ l’MVP del Vigodarzere, grazie ai suoi canestri e alle tante collaborazioni con i compagni viste in crescendo durante la settimana! Avanti così!

GALIAZZO ALBERTO:

A lui il premio “SCALA 40”: non perde mai una partita! In campo mette sempre una grinta che fa solo che bene ai compagni: imparare!

NOVELLO CESARE:

Lo dice il nome, ma anche la marcia trionfale di 2 km fatta sulle spalle del vice allenatore Francesco: premio “IMPERATORE! “Date a Cesare quel che è di Cesare”.

GIROTTO FILIPPO:

Per Filippo abbiamo pensato al premio “GALLO MATTUTINO”: è sempre il primo a svegliarsi!

Da evidenziare anche i vari cori per incitare il nostro Vigo iniziati da lui e la TV messa a disposizione per guardare un film con la squadra! Grande!

Ogni ciurma che si rispetti ha bisogno di un capitano, e nel nostro caso quella figura è Coach Stefano, che vince il premio “LETARGO”: guai a svegliarlo quando dorme.

Per il vice allenatore Francesco, invece, sfoderiamo il premio “BUCO NERO” (non esiste avanzo di cibo che sopravviva alle sue fauci!) eduna menzione d’onore per l’efficace costume adoperato per giocare, nelle sembianze di Coach Stefano, la partita amatoriale tra istruttori.

Concludiamo con un ringraziamento speciale a tutti i genitori che hanno aiutato a gestire i ragazzi e che hanno soprattutto permesso ai loro figli di vivere questa esperienza fantastica ed utile per la loro crescita.

Ci si vede a Settembre, buone vacanze e…FORZA VIGO!

Attachment

Informativa breve
Questo sito utilizza cookie, solo di tipo tecnico e non di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato il loro utilizzo.
Informativa estesa