Francesco De Nicolao con una buona prova riporta il sorriso in casa Virtus

Serie B

Vittoria contro Lecco

Virtus Pd Vs Bk Lecco 73-68

(16-27, 34-44, 54-62, 73-68)
Virtus Padova: Schiavon F. 14, Visone R., Pellicano N. ne, Verzotto C. ne, De Nicolao F. 14, Filippini G. 15, Motta M. 8, Piazza A. 3, Ferrari M. 15, Basso B. ne, Bovo D. 4.
All.re: –
Basket Lecco: Ghirlandi L. ne, Ratti A. ne, Teghini M. 14, Lomasto M. ne, Caceres J. 9, Molteni M. 3, Chinellato R. 2, Brunetti L. 14, Cacace A. 5, Rattalino L. 10, Di Prampero F. 11.

RUBANO L’Antenore Energia si riprende con gli interessi ciò che la sorte le aveva tolto nelle ultime gare e con finale da tregenda riesce a portare a compimento una meravigliosa rimonta che vale la terza vittoria in campionato. Una Virtus che in verità se l’era vista molto brutta nel secondo quarto quando Gimar Lecco ha toccato un +17 da cui si poteva anche non risalire proprio più. Troppo più forti da tiro fuori dall’arco i lombardi nel primo quarto e mezzo , ma brava Virtus questa volta a rimanere in partita e a trasformare una possibile mattanza in una battaglia colpo su colpo: De Nicolao entra in campo negli ultimi tre minuti che separano Virtus da un intervallo da inferno con gli occhi della tigre e trascina l’Antenore con la sua carica e le sue giocate ad un -10 che riaccende le speranze.

Nella ripresa di gioco Virtus rientra con una bomba di Denik che è una dichiarazione di guerra. Schiavon dai liberi e Filippini da due fanno riemergere l’Antenore che si riporta prepotentemente a -1. Ma la Gimar è ancora sul pezzo: Brunetti sgancia 3 bombe spaventose che scombussolano i ragazzi di Rubini, che perdono inerzia e precisione sotto canestro e risprofondano a -10 tornando al punto di partenza. Ma la prima rimonta ha rianimato sia il Palasport di Rubano che il cuore dei neroverdi. Virtus entra sul parquet nell’ultimo quarto con il coltello tra i denti e con paura di niente. Tripla di Motta, tripla di Piazza e controsorpasso 65-64 con canestro di Motta e assist di De Nicolao. Lecco risponde riportandosi con le ultime energie di nuovo avanti, ma ormai Virtus ha sentito l’odore del sangue. La Gimar è finita in riserva, l’Antenore corre l’ultimo giro al doppio della velocità. Con due liberi pesantissimi Ferrari rimanda Virtus col naso avanti quando siamo nell’ultimo minuto, azione dopo Lecco perde palla e De Nicolao con un assist celestiale lancia in contropiede di nuovo Ferrari che piazza l’allungo di 3 a 16 secondi dalla fine. A Lecco va sul ferro la tripla dell’overtime e Bovo sullo scadere la blinda con due liberi di pura gioia.

Dal Sito della Virtus Padova

Serie A

Buona partita per Andrea De Nicolao che mette in ritmo la squadra servendo assist e segnando da tre.

31858011318_ef5b13f91b_n

UMANA REYER VE – SEGAFREDO VIRTUS BO 94-75

Parziali: 21-19; 48-35; 69-50

Umana Reyer: Haynes 5, Stone, Bramos 4, Tonut 21, Daye 12, De Nicolao 6, Vidmar 12, Jerkovic, Biligha 12, Giuri 5, Cerella, Watt 17. All. De Raffaele.

Segafredo: Punter 12, Martin, Pajola, Taylor 10, Baldi Rossi 4, Cappelletti 3, Kravic 9, Aradori 22, Berti ne, M’Baye 8, Cournooh, Qvale 7. All. Sacripanti.

Grande prova di solidità, per l’Umana Reyer, che si mantiene imbattuta in testa alla classifica grazie alla netta vittoria, 94-75, nel big match con la Virtus Segafredo Bologna.

Bologna si presenta al completo, col recupero di capitan Qvale, mentre gli orogranata sono ancora senza Washington e Mazzola e partono con in quintetto Haynes, Stone, Bramos, Daye e Vidmar, che schiaccia il primo canestro. La partita è intensa e spettacolare fin dalle prime battute, con le squadre che si controbattono punto su punto. Il primo tentativo di allungo è bolognese, con il 6-10 firmato dalla lunetta da M’Baye sul secondo fallo di Daye al 4′. Vidmar resta il principale terminale offensivo dell’Umana Reyer, ma Punter allunga ancora sul 10-15 al 6′. E’ Tonut, con una tripla, a dare la scossa agli orogranata, che alzano l’intensità difensiva e, con un’altra bomba e un gioco da tre punti del numero 7, passano avanti sul 19-17 al 9′, andando avanti 21-19 al primo intervallo grazie a Watt.

Bologna ritrova la parità in avvio di secondo quarto e la mantiene fino al 23-23 dell’11’. Di nuovo Tonut, con un assist per la schiacciata di Biligha e la terza tripla personale, trascina l’Umana Reyer sul 28-23 al 12′ e nemmeno il time out bolognese interrompe l’inerzia. Watt e Tonut sono in serata strepitosa, mentre Bologna prova ad affidarsi all’ex Aradori, ma il margine veneziano si allarga progressivamente: 32-25 al 13’30”, 36-21 al 14’30”. Il primo vantaggio orogranata in doppia cifra è firmato da una tripla di Haynes al 18’30”, poi, sempre dall’arco, è Watt a mettere la bomba del 46-33 (19′), con il centro che trova alla fine anche il canestro del 48-35 con cui si va all’intervallo lungo.

Il leit motiv della partita non cambia al rientro in campo. Vidmar fa la voce grossa e l’Umana Reyer allunga progressivamente, sempre grazie anche all’intensità difensiva: 56-37 al 22’30”. Lo stesso centro sloveno viene pescato al quarto fallo in attacco, ma gli orogranata non ne risentono: il +20 è firmato dalla tripla di Daye a metà quarto (61-41), poi Tonut completa un 4/4 dall’arco per il 64-41 al 26’30”. Bologna prova a restare viva con un parziale di 0-7 (64-48 al 28′), ma basta il time out di coach De Raffaele per ristabilire le cose: il protagonista è Biligha, che, a partire dall’antisportivo subito da Punter, firma da solo il 69-48, prima del canestro di Aradori sulla sirena per il 69-50 all’ultimo intervallo.

Che l’Umana Reyer non molli di un centimetro si vede dalle difese (di Watt e Biligha) con cui si inaugura l’ultimo periodo. La Virtus prova il pressing a tutto campo per provare a limitare il passivo (73-56 al 32’30”), ma non ce n’è: l’Umana Reyer torna sopra il +20 (79-58) con la tripla di Daye che spinge Sacripanti al time out al 34′. C’è il tempo per il bell’applauso di tutto il palasport all’indirizzo dei tifosi bolognesi che hanno contribuito alla raccolta fondi per i veneti alluvionati (a cui è andato anche l’intero incasso per la partita), per il +26 di De Nicolao da 3 (88-66 al 37’30”), per l’ingresso in campo del giovane Jerkovic e per il finale: 94-75.

Serie C Gold

Per Edoardo Scattolin nulla da fare contro il Vigor Conegliano partita che vede la squadra di casa comandare i primi due quarti ma poi cedere fisicamente nel terzo e quarto periodo.

Comunque una’altra buona prova di Edoardo autore di 8 punti con 3/5 T2, 2/2 TL, 9 rimbalzi, 2 PR, 3 AS, 20 di Valutazione in 27 minuti di gioco.

GUERRIERO PADOVA – VIGOR HESPERIA CONEGLIANO 62-75

UNIONE BASKET PADOVA: Augusti A. 2, Bovo, Chinellato 11, Scattolin 8, Contin 3, Seck 12, Borsetto, Di Falco, Stavla n.e., Andreaus 10, Bruzzese Del Pozzo 5, Ragagnin 11. All. Augusti C. Ass. Garon.

VIGOR HESPERIA CONEGLIANO: Vendramelli 15, Michelin 6, Rivaletto 5, Moro 15, Cosmo, Spessotto 13, Alberti 10, Tintinaglia 2, Piccin 2, Favalessa, Zanchetta 7, D’Arsiè n.e. All. Fuser. Ass. Francescon e Fardin.

Arbitri: Cavedon di Isola Vicentina (Vi) e Lavarda di San Vito di Leguzzano (Vi).

Note: parziali: 14-21, 28-12 (42-33), 8-21 (50-54), 12-21 (62-75). Tiri liberi: Padova 9/16, Conegliano 14/20. Tiri da due: Padova 19/42, Conegliano 20/45. Tiri da tre: Padova 5/30, Conegliano 7/18. Assist: Padova 13, Conegliano 18. Fallo tecnico: Andreaus (8’).

Serie C silver 7a giornata andata

Vittoria per Matteo Meneghetti con il BAM

PALLAC. ALTAVILLA vs BAM BASKET  66-74

15-16, 31-34 (15-18), 45-52 (14-18), 67-74 (22-22)

ALTAVILLA: Canilli F. 17, Pressanto F. 12, Menardi N. 10, Teso V. 7, Sinicco F. 7, Signorin L. 5, Pressanto A.3, Iotti A. (K) 3, Ikekhide E. K. 2, Fardin F. ne, Rigoni G. ne,

All.re: Calgaro, Vice All.re: Gentilin

TL: 11/14, T2P: 11, T3P: 11

BASKET ABANO MONTEGROTTO : Bonetto G. 20, Meneghin P. 11, Gallo T. 9, Meneghetti M. 6,Lazzarini C. 6, Badon A. 5, Rizzi F. 5, Cecchinato P. 4, Bano G. 4, Baccarin T. 2, Zanardi R. 2, Pasqualin P. ne,

All.re: Anselmi, Vice All.re: Brigo

TL: 21/28, T2P: 25, T3P: 1

Attachment

maxresdefault 31858011318_ef5b13f91b_n
Informativa breve
Questo sito utilizza cookie, solo di tipo tecnico e non di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato il loro utilizzo.
Informativa estesa