Esordio vincente per Edoardo Scattolin in serie B

TORO: INCORNATA VINCENTE! PRIMA STORICA VITTORIA IN B

Era davanti a due opzioni, il Toro: vincere o soccombere e continuare a soffrire nei bassifondi del girone C. Ha scelto la prima, rialzandosi e lottando, per conquistare  i primi storici due punti in Serie B.

A secco di vittorie e di punti, ma non di ottime prestazioni, il roster a disposizione di Davide Olive ha sfoderato un’ottima prova in un “Velodromo degli Ulivi” pieno quasi in ogni ordine di posto nonostante l’orario proibitivo per una gara di pallacanestro (h 15:30).  Lo spettacolo è iniziato ancor prima sugli spalti e continuato durante il match, dove l’Onda Granata si è assicurata l’MVP di giornata del tifo organizzato.

In casa granata, finalmente, è permesso schierare Bjelic. Cannoletta e Vaglio invece sono i due under all’esordio nella serie cadetta. Dall’altra parte del campo coach Paolo Pierotti con la sua Valdiceppo Perugia che, nelle prime due uscite, aveva creato non poco fastidio a due prime della classe quali Matera e Campli, vincendo oltretutto contro l’Olimpia alla prima stagionale. Squadra giovane e veloce, quella perugina.

Rodriguez, Provenzano, Ingrosso, Bjelic e Polonara contro Casuscelli, Petrosino, Meschini, Metejka e Mobio. Sono questi i primi dieci pronti a darsi battaglia sul rettangolo del “Velodromo”.

Prime fasi di studio dove comunque Perugia resta sotto nel punteggio, poi Marengo e compagni decidono di dare il via alle danze firmando il break alzando i ritmi offensivi. Termina addirittura 24-14 la prima frazione in favore della Frata Nardò, tanti punti realizzati, pochi evidentemente quelli subiti. Toro che lavora bene su entrambe le metà campo. Al rientro dirige l’orchestra il maestro Scattolin, sulle note di Amedeo Di Martino. Il break dei granata è tutto classe 1997, De Martino dai 6.75 e Scattolin dall’area infuocano l’impianto leccese.
Bjelic completa l’opera lucidando l’armatura ferma dal 10 Giugno scorso. Il risultato? Frata avanti 47-25 all’intervallo lungo.

Appannaggio totale nel post-intervallo, la Frata sembra non essere quasi più del match. Rodriguez, Bjelic e Potì tengono comunque solido il vantaggio, ma Val di Ceppo rosicchia punti passando da -21 arrivando anche a -7 con le avanzate di Meschini e Metejka che non perdonano dall’arco.  E’ bravo coach Olive ad ordinare timeout nei momenti critici del finale spezzando il ritmo dei perugini che, stremati, cedono i primi due punti alla Frata col punteggio di 83-71.

34 minuti, 24 punti, 75% da 2pt, 67% da 3pt, 5 palle recuperate, 3 assist, 31 di valutazione. Goran Bjelic ha realizzato così il sogno di una vita, quello di giocare in B, quello di giocarla con la maglia della Pallacanestro Frata Nardò. E quelli scritti poco sopra sono i numeri della gara di ieri. No comment.

Bentornato Goran! Bentornato Toro!
Pallacanestro Frata Nardò – Val di Ceppo Perugia 83-71

Frata Nardò: Polonara 9, Provenzano 7, Rodriguez 17, Scattolin 3, Marengo 10, Cannoletta, Vaglio, Potì 6, Ingrosso 4, Bjelic 24, De Martino 3.

Val di Ceppo: Casuscelli 5, Petrosino 8, Panzieri 1, Meschini 16, Metejka 21, Speziali, Pasquinelli, Burini, Orlandi 6, Monacelli 2, Righetti, Mobio 12

Attachment

22339349_819398561573177_8153881906211352622_o nardo1
Informativa breve
Questo sito utilizza cookie, solo di tipo tecnico e non di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato il loro utilizzo.
Informativa estesa