UNDER 15_7^ GIORNATA SECONDA FASE-Vigodarzere in chiaro scuro!

Pallacanestro Vigodarzere – Basket Sant’Elena   43 – 59

Parziali: 16-18; 4-15; 8-12; 15-14

Vigodarzere: Marin, Tonietto 4, Fuamba 7, Grazian 2, Rosso, Pasqualotto 2, Niero 10, Agostini 6, Ceccarello, Rinaldi 10, Scoizzato, Schiavon 2. All. Bettella A. Aiuto All. Schiavo N.

Solesino: Danieli, Piovano 7, Sebastiani, Zanetti ne, Pastore, Vettore 4, Miatton ne, Fasolato 21, Rosin 19, Castello 6. All. Zamarco S.

NOTE

Tiri da 2: 14/36 39%         (Fuamba 2/2)

Tiri da 3: 4/6 67%             (Niero 2/2, Agostini 1/1)

Tiri Liberi: 3/17 18%        (Rinaldi 2/2)

Falli Fatti: 15                      (Pasqualotto 5)

Falli Subiti: 16                    (Fuamba e Agostini 4)

Assist: 16                            (Fuamba 4)

Palle Recuperate: 7        (Schiavon 3)

Palle Perse: 32                  (Rinaldi 6)

Rimbalzi: 28 + 6 = 34       (Pasqualotto 15)

Stoppate Date: 5             (Pasqualotto 4)

Minuti:                 200                        (Fuamba 28, Niero e Rinaldi 26, Pasqualotto 23)

Valutazione: 33                                (Pasqualotto 10, Fuamba e Niero 9)

 

Solesino passa al Palacertosa contro un Vigodarzere che concede troppo spazio agli ospiti nel secondo periodo di gioco e non riesce più a ricucire lo strappo. I ragazzi di coach Bettella, dopo il ko contro la capolista Piovese, devono cedere nuovamente il passo contro Solesino, terza forza del campionato, dopo una partita molto sofferta. Vigodarzere che tiene il passo nei primi dieci minuti di gioco grazie ad un Samuele Niero davvero ispirato dall’arco! Purtroppo nel secondo quarto Rinaldi e compagni spengono l’interruttore e smettono di giocare, concedendo un parziale da 4 a 15 a favore di Solesino. Al rientro dagli spogliatoi la partita è equilibrata con Vigodarzere che prova in tutti i modi a rientrare in partita, ma i troppi errori dalla lunetta e le numerose palle perse non lasciano spazio ai ragazzi di coach Bettella e Schiavo.

Non serve l’ottima prova di Niero e Rinaldi, ben coadiuvati dai play Fuamba ed Agostini al Vigodarzere. Ancora molto il lavoro da fare in palestra per migliorare il proprio gioco, a partire dalle palle perse che partita dopo partita iniziano ad essere davvero troppe, oltre che le percentuali al tiro che continuano a rimanere basse. L’unico modo per crescere è quello di lavorare duro in palestra e cercare di unire le forze per fare questo salto di qualità tanto atteso!

Informativa breve
Questo sito utilizza cookie, solo di tipo tecnico e non di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato il loro utilizzo.
Informativa estesa