U19 elite FINALI NAZIONALI VASTO – ORGOGLIOSI DEI NOSTRI RAGAZZI!!!

Piccoli atleti crescono.
Io ci credo è proprio il caso di dirlo in questo gruppo, dove il lavoro di questi anni (allenamento dopo allenamento) li ha fatti migliorare tutti quanti e sono riusciti a raggiungere un traguardo importante come le Finali nazionali U19 elite, storico risultato per la nostra società. Tante sono le vie per raggiungere questo traguardo di solito le squadre fanno una selezione di ragazzi di più società che collaborano o meno tra loro e provano… nel nostro caso il segreto di essere tra le prime 16 squadre d’Italia è:
1) Il gruppo – un gruppo di AMICI veri dentro e fuori dal campo cresciuti insieme dal minibasket
2) Allenamento – è l’unico strumento che un giocatore ha per migliorare le sue qualità.
3) Staff società e genitori – Allenatore Niero Simone e aiuto Gomiero Mauro un BRAVO per la gestione del gruppo in quanto costituito da ragazzi impegnati in più campionati ( De Nicolao in serie C a Vicenza, Valvo, Vigato, Agbariah, Tahiri, Scattolin impegnati con la nostra serie D e Scattolin, Elardo Calzarotto, Pasinato e Meneghetti impegnati con U17eccellenza). Società – Per la continuità del lavoro svolto in questi anni, per l’aspetto organizzativo e il supporto tecnico, in particolare di De Nicolao Stefano, Dalla Valle Antonella e De Cinti Margherita. Genitori che si sono sempre fidati della società ed hanno contribuito con la loro disponibilità a portare, seguire e sostenere questi ragazzi in tutto questo tempo.

In queste finali troviamo delle conferme

Valvo Gianmarco secondo miglior marcatore del campionato U19elite Veneto con 444 punti (17punti a partita), anche qui a Vasto è un pratagonista miglior marcatore per i biancoblu con 45 punti (15 p di media) 28 rimb., De Nicolao Giovanni 41p  e 32 rimb. e 13 p.r., Scattolin Edoardo 28 p 26 rimb e 8 p.r., Agbariah Andrea 21 p 20 rimb. , Tahiri Denis 15p, Vigato Francesco 12p 14 rimb., Schiavon Giulio 11p, 13 rimb. Meneghetti Matteo 5p

2015-maggio-fin-naz-u19elite-vigo-livorno-sito

FINALI NAZIONALI DI VASTO!
Tabellini degli incontri.
AURORA BASKET JESI – PAL. VIGODARZERE 60 – 51 (10 – 13; 16 – 6; 17 – 21; 17 – 11)
AURORA BASKET: Rossini, Ambrosi, Schiavoni F. 4, Fabbracci 11, Lorenzetti, Sebastianelli 14, Lucarelli 2, Kouyate, Ciampaglia 12, Vita Sadi 8, Moretti 2, Schiavoni S. 7. ALL. Costagliola
VIGODARZERE: Tahiri 3, Valvo 12, Menighetti, Vigato, Bortolan, De Nicolao 13, Calzarotto, Pasinato, Schiavon 4, Scattolin 7, Leone, Agbariah 12. ALL. Niero Aiuto all.: De Nicolao, Gomiero
La Pall. Vigodarzere under 19 incomincia con uno stop alle Finali Nazionali U19 Elite di Vasto perdendo all’esordio Aurora Basket Jesi con il punteggio di 60 – 51.
Dopo un primo quarto in equilibrio chiuso con un lieve vantaggio in favore dei nostri ragazzi, Jesi con il trio Costagliola-Cagnazzo-Rossetti hanno recuperato lo svantaggio chiudendo 26 – 19 al 20’.
Al rientro dagli spogliatoi, Vigodarzere prova a ricucire lo strappo ma Jesi non concedere nulla chiudendo, nell’ultimo parziale, la contesa. 60 – 51 il finale con la squadra di coach Costagliola che manda in doppia cifra tre uomini, Sebastianelli, Ciampaglia e Fabbracci, rispettivamente con 14, 12, ed 11 punti all’attivo; in casa veneta da segnalare le prestazioni di De Nicolao, 13, Valvo e Agbariah, 12 a testa.

Vigodarzere – Don Bosco Livorno 64 – 69 (11-23; 16-13; 14-5; 11-11; 12-17)
Vigodarzere: Tahiri 6, Meneghetti, Vigato 4, Bortolan , De Nicolao 9, Leone, Valvo 25, Pasinato, Calzarotto, Agbariah 7, Scattolin 12, Schiavon 1.
All.: Niero Aiuto all.: De Nicolao, Gomiero
Don Bosco Livorno: Orsini S. 17, Lenzi G. 6, Granchi A. 9, Lucarelli J. 16, Batori F. 2, Ghezzani E., Bambi L., Banchi A. 9, Creati F. 6, Creati M. 2, Soriani G., Thiam I. 2.
All.re: Del Re
Ancora vittoria per la Don Bosco
Una partita proibita ai deboli di cuore quella giocata oggi dalla Carismi Don Bosco Livorno che supera Padova solo dopo un tempo supplementare. Un match giocato non bene dai ragazzi di coach Del Re, soprattutto nel terzo quarto dove i labronici hanno subito un parziale di 14 a 5. Con la partita in perfetto equilibrio a 4 secondi dalla sirena finale Orsini sbaglia il tiro della vittoria. Ma è proprio Simone ha firmare con 7 punti consecutivi il break decisivo dell’overtime che consegna la seconda vittoria su altrettante partita alla Carismi.
La partita che non ti aspetti
Altra giornata amara . Perde anche il Vigodarzere contro la corazzata Livorno, squadra accreditata tra le favorite, ma facendo una partita degna di una finale. Parte forte Livorno, ma la sua fisicità non impensierisce minimamente i ragazzi di coach NIero, che anzi fa ruotare tutti, e che parte in quintetto base con una new entry Matteo Meneghetti classe 99, che dimostra subito di non temere i forti avversari lottando su ogni pallone. Ottima la prova di Valvo che con 25 punti è stato il top scorer della partita, gestendo rimbalzi in attacco ed in difesa senza subire i maggiori centimetri. Ma è stata una prova corale buona di tutta la squadra con la solita regia dei due play Scattolin e De Nicolao a impensierire il Livorno costretto ai supplementari da un imprevedibile Vigo. Vigo che ha ceduto solo all’ultimo minuto perdendo di 5. Anche per coach NIero domani una prova senza appello contro il Pordenone, anche qui non basterà vincere ma si conteranno i punti di scarto. In bocca al lupo ai nostri ragazzi.

 

Pienne Basket – Vigodarzere 66-63 (13-14 41-31 49-47 66-63)
Pienne Basket: Gri 8, Venaruzzo 3, Zatti 5, Lucas 20, Mio, Brunoro 9, Freschi, Nora 7, Massarotti 8, Valente, Prenassi 6. All: Tison

Vigodarzere: Tahiri 6, Valvo 10, Meneghetti 5, Vigato 4, Bortolan, De Nicolao 21, Calzarotto,
Parisato, Schiavon 4, Scattolin 9, Leone, Agbariah 4. All: Niero Aiuto all.: De Nicolao, Gomiero

Superando i veneti del Vigodarzere, il Pienne centra l’obiettivo secondo posto nel girone, ed accede allo spareggio con il Legnano. Ieri a Termoli si è giocata una partita molto tesa, il Vigodarzere parte bene e chiude il primo quarto avanti di 1 punto grazie anche al buon Meneghetti Matteo in cui segna ben 5 punti. Il Pienne, dopo un inizio di marca padovana, trova il massimo vantaggio al 19′ sul 41-28. Dopo l’intervallo il margine si assottiglia grazie ad una buona difesa che ci permette di recuperare diversi palloni. La partita si gioca allora punto a punto. A 4′ dalla fine un canestro da tre di Massarotti rompe nuovamente l’equilibrio a favore dei pordenonesi. Nel finale Nora e Gri sono freddi ai liberi e portano il Pienne sul 66 a 63 a 4” dalla fine. Il tiro della disperazione di Vigodarzere non ha fortuna e i pordenonesi possono festeggiare.
Per Pordenone buona la prova di Lucas, autore di 20 punti, per Vigodarzere da sottolineare la buona prova di Meneghetti 5p 1/1 da tre e 2/2 TL, De Nicolao 21p 11 rimbalzi, Schiavon 4 p e 8 rimbalzi , Valvo 10p 5 rimbalzi.

LA PAROLA AL CAPITANO

E’ stata una bella esperienza non soltanto di crescita sportiva ma anche umana: il coronamento di un percorso durato tutto l’anno tra difficoltà e soddisfazioni che ci ha consentito di migliorare tecnicamente ma anche caratterialmente.
La stagione è iniziata con un gruppo di ragazzi che raramente si allenano tutti insieme ,e siamo giunti ad essere una vera squadra dentro e fuori dal campo ed a raggiungere le finali nazionali di Vasto. Nelle finali nazionali abbiamo affrontato l’Aurora Jesi, Don Bosco Livorno e Pordenone.
Tutte e tre le partite sono state molto combattute e perse di pochi punti(di 9 contro Jesi,4 con Livorno dopo un supplementare e 3 contro il Pordenone) nonostante la imprecisione al tiro da parte nostra. La squadra ha girato molto bene guidata dai soliti Gio, Gian, Scat e Agba e ben supportati da Den, Mike, Giulio, Fede, “the change” Vighi, e dagli “ultimi arrivati” Pasi, Albo e Matteo(dell’under 17 eccellenza). Nonostante le sconfitte ci siamo divertiti molto facendo ciò che ci piace fare : giocare a basket!!
Tutti noi giocatori vorremmo ringraziare i coaches (Simone , Mauro e Stefano) sempre disponibili e preparatissimi, la Margherita e la Antonella, i genitori che ci hanno sempre seguito e tutti coloro che ci hanno sostenuto! Grazie e forza Vigo!!
D.T.

Statistiche giocatori

staU19eliteVasto-sito

 

LA LUNA SFIORATA E LA POLVERE DI STELLE
Tornate a casa le due compagini venete impegnate a Vasto e conclusa la manifestazione con la vittoria per un solo punto della Sam Basket Roma su Don Bosco Livorno, è ora di trarre qualche considerazione. Le società della nostra regione, nel comparto elite, hanno avuto un approccio totalmente diverso da quelle di altre regioni. Infatti molte squadre presenti a Vasto, e quasi tutte quelle che si sono giocate le finali, Livorno in testa sono più squadre da DNG che da elite, posseggono uno o due centri sopra i 205 e guardie che possono giocare, come fisicità, con spalle a canestro, molte sono state iscritte sia al campionato di categoria che in serie D, C o C1 come allenamento, molti giocatori hanno militato anche in serie B, ed il dispiegamento di “mezzi”, preparatori atletici, staff numerosi, “panchine” lunghe, pulmini delle società, ha subito fatto capire che nessuno era lì per caso. Abbiamo voluto fare queste premesse per meglio inquadrare i nostri risultati come piccole squadre di provincia. Spendiamo poche parole per il Conegliano che ha rimediato tre sconfitte con un totale di 54 punti di scarto, con squadre molto forti tra le quali Sam Basket Roma. Ci teniamo a dire che la squadra osservata a Vasto non è il Conegliano che noi conosciamo, la “spumeggiante” squadra che ha dominato il campionato Veneto, squadra ma che si è presentata senza il play De Giusti e che ha pagato, in maniera sicuramente pesante questa assenza. Un grande augurio di pronta guarigione al bravissimo “Deggia”, e auguri anche a coach Tomei ed ai suoi bravissimi ragazzi, Perin in testa che con i suoi 52 punti è risultato ancora tra i top scorer delle due squadre venete.
Per il Vigodarzere, che ha perso comunque le tre partite, le considerazioni possono essere diverse. Arrivata alle finali di Vasto dall’entrata “secondaria”, si è subito dimostrata squadra temibilissima nel prosieguo sia allo spareggio che al concentramento e poi alle finali nazionali perdendo con Ancona di 9, perdendo di 3 con Pordenone e unica squadra delle finali insieme a Sam Basket Roma, costringendo il Livorno ai t.s. perdendo poi di 4. Anche qui ancora in luce il trio che ha dominato durante tutto il campionato: Valvo con 47 punti, di cui 25 contro il Livorno in una partita memorabile, De Nicolao con 43 punti, prezioso regista di tutte le partite, Scattolin con 28 punti e sempre con un press asfissiante. Bisogna riconoscere comunque che è stata tutta la squadra a girare bene, tra gli altri in luce: Agbariah, Tahiri, Vigato e Schiavon, che hanno sempre dato il loro prezioso contributo. Una citazione a parte merita il “piccolo” Matteo Meneghetti classe 99, 5 punti a referto in due minuti di gioco contro Pordenone, che ha esordito in queste finali senza nessun timore reverenziale, dimostrando di avere stoffa da vendere, lo seguiremo con attenzione. Una vera rivelazione la sua, confermando, se mai ce ne fosse bisogno, il Vigodarzere e Stefano De Nicolao in particolare vere fucine di splendidi playmaker, auguri perciò alla società per il “nuovo nato”.
Resta l’amarezza infine di coach Niero per aver sfiorato la luna, percependo di essere stato ad un passo dalla vittoria con tutte e tre le squadre affrontate ed aver perso per poco, un libero, una conclusione affrettata, un tiro da tre che rotea ed esce, una difesa mancata, un cambio mal gestito. Ma è a coach Simone Niero, che quest’anno ha raggiunto obiettivi storici ritenuti, solo a metà campionato, irraggiungibili sia con questa squadra che con la serie D, a cui va il merito del lavoro fatto ed il riconoscimento dovuto per aver portato questi ragazzi e tutta la società ad aver sì solo sfiorato la luna ma avendo ricoperto tutti loro di polvere di stelle che porteranno sempre dentro il loro cuore e noi con loro. Grazie grande coach!
In conclusione perciò un bilancio, nonostante tutto, sicuramente positivo dell’anno trascorso per il basket Veneto, dove abbiamo visto diversi giocatori eccellenti di molte squadre, dove l’accesso all’interzona è stato deciso sul filo del rasoio, e dove moltissime partite delle Finali Nazionali sono state vinte per pochissimi punti, compresa la finale. Questo deve essere di stimolo per tutti, per continuare a crescere e migliorare, se poi qualcuno pensasse a fare una squadra U 20 DNG, oltre a quelle già in cantiere, con le eccellenti risorse emerse nell’arco dell’anno in questa categoria, credo non avrebbe di che pentirsi.
Come sempre alè VENETO !       V.D.

 u19vasto-mare-sito

Attachment

u19vasto-mare-sito 2015-vasto-u19-sq-sito 2015-maggio-fin-naz-u19elite-vigo-livorno-sito
Informativa breve
Questo sito utilizza cookie, solo di tipo tecnico e non di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato il loro utilizzo.
Informativa estesa