“Teddy Bear Toss”

“Teddy Bear Toss”

2015 gen foto 5 peluche MIXNon era una partita decisiva, e nemmeno un derby, ma senza falsa retorica oggi abbiamo giocato una delle partite più belle della storia della Pallacanestro Vigodarzere.
“Teddy Bear Toss” l’iniziativa de “La giornata Tipo” a cui abbiamo aderito a Natale, si è conclusa questo pomeriggio con la consegna dei Peluche generosamente lanciati dai nostri insuperabili tifosi, raccolti per questa visita nell’ospedale pediatrico di Padova.
Ci accompagnavano le volontarie dell’associazione “Il sogno di Stefano”, che si sono prodigate per aprirci i contatti e la strada per essere ben accolti in una routine talvolta frenetica, ma mai disattenta ai bisogni dei bambini, e anche a loro va il nostro ringraziamento.
Eravamo in sette, coach, accompagnatore e loro, i cinque giocatori, i veri protagonisti, Brazzo, Giacomelli, Lucciola, Pagnin e Valvo, in rappresentanza di tutti gli altri, che anche senza canotta e calzoncini hanno sfoderato una prestazione super tra i lettini ed i corridoi dei reparti.
Un inizio un po’ titubante, con l’ingombrante sensazione di non sapere bene come comportarci, aggrappati ai sacchi dei numerosissimi pupazzi, per l’occasione sterilizzati e confezionati uno ad uno, e poi i primi bambini, storie che a raccontarle tolgono il fiato, che si dimostrano visibilmente i più rilassati e paradossalmente ci aiutano a rilassarci a nostra volta.
Quindi sono iniziati i sorrisi, i “grazie” a volte appena sospirati dietro la timidezza di qualcuno, ma lo sguardo che tradiva la riconoscenza per il regalo, che probabilmente è stato molto più grande del pupazzo che tenevano tra le mani. Ed i nostri giocatori, che proprio perché “giocatori” e magari perché molto giovani, irrompono nella monotonia di un mercoledi pomeriggio tra piccole vite impegnate a resistere, e si mettono attorno al tavolo dei giochi, chi con il puzzle, chi con le carte, chi con un palloncino, chi semplicemente con il cuore.
Abbiamo visto i bimbi coinvolti, i “bimbi grandi- giocatori” forse ancor di più, tanto da doverli trascinare fuori alla fine della visita, tra i saluti del personale, dei genitori e dei piccoli superman, i mini-pazienti, la cui forza a volte servirebbe a ricordarci che le prospettive a cui siamo abituati cambiano in un istante di fronte a situazioni inimmaginabili.
Così usciamo, in silenzio, molto più ricchi,consapevoli che abbiamo fatto pochissimo, forse nulla in confronto a quello che gli operatori fanno quotidianamente, ma per quanto poco abbiamo fatto, non vogliamo negarci la soddisfazione di tenercelo stretto, e ringraziare innanzi tutto chi ha promosso questa iniziativa, e poi chi è venuto in palestra con quel piccolo pupazzo stretto tra le mani, che ora dimora tra manine più piccole ma altrettanto amorevoli.
Difficile dimenticare queste immagini, e difficile non raccontare questa esperienza senza sembrare retorici, ma oggi abbiamo giocato veramente una bella partita. E secondo noi l’abbiamo anche vinta, e, chissà, magari un piccolo aiutino lo abbiamo dato anche a questi bambini, perché possano vincere presto la loro.
La Pallacanestro Vigodarzere.2015 gen peluche foto 3 in reparto-sito2015 gen foto 2 arrico peluche osp-sito

Attachment

2015 gen foto 5 peluche MIX 2015 gen foto 1 peluche osp-sito 2015 gen foto 2 arrico peluche osp-sito 2015 gen peluche foto 3 in reparto-sito
Informativa breve
Questo sito utilizza cookie, solo di tipo tecnico e non di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato il loro utilizzo.
Informativa estesa