SERIE D_9^ GIORNATA – IL VIGO ATTACCA IL BOOSTER, QUARTO PERIODO CON IL TURBO

PALLACANESTRO VIGODARZERE – BUSTER VERONA 66 – 41
(13-13; 11-11; 17-11; 25-6)

Vigodarzere: Lucciola, Elardo 2, Valvo 22, Vigato, Meneghetti 5, Pagnin 12, De Agostini 1, Agbariah 3, Pinton 3, Ferrari 10, Scattolin 4, Giacomelli 4. All. Niero S. Aiuto All. Bettella A.

Buster: Salvaro 2, Selleri 3, Scala 6, Campolongo 7, Campana 7, Beccamoli 4, Zanotti, Cordioli 8, Zanotto 1, Maniscalco, Zamberlan 3, Suarez. All. Fregata M. Aiuto All. Zorzi S.

Note:
Vigodarzere TL 14/32 3P 6 (3 Pagnin, 2 Ferrari, 1 Valvo)
Buster TL 12/20 3P 1 (Zamberlan)

IL VIGO ATTACCA IL BOOSTER, QUARTO PERIODO CON IL TURBO
Vittoria importante per il Vigo
Il Vigo gioca i primi due periodi con una sonnolente apatica rilassatezza, garbatamente ricambiato da un altrettanto rilassato e impreciso Buster Verona, negli spogliatoi infatti le due squadre vanno in perfetta parità, con solo 24 punti a testa. Ma è evidente che al ritorno dalla pausa lunga, in campo qualcosa è cambiato. E’ il Verona infatti che comincia ad essere più pressante e il suo gioco più ruvido, ma i ragazzi di coach Niero non si fanno sorprendere, anzi aumentano la “ruvidità”, la precisione negli attacchi ed accendono il booster. Ed è in questa fase che “ritorna” Piri Pagnin piazzando tre bombe consecutive e rompendo di fatto il sostanziale equilibrio della partita. Ed è proprio lui, “Piri”, il forte tiratore del Vigo che richiede e riceve le ovazioni del pubblico presente confezionando questo servizio con 12 pesanti punti personali. Impossibile non citare ancora un immarcabile Valvo che in ottima serata con 22 punti mette il personale sigillo a questo incontro, costringendo spesso i difensori del Buster al fallo quasi sistematico per tentare di arginare le sue veloci incursioni nel pitturato. Buona la prestazione di Edo Ferrari, 10 punti per lui e molta sostanza, dal quale però ci si aspetta molto, molto di più, forza Edone!. C’è stata, come sempre, un’ottima regia dei tre baby play della scuderia De Nik. Meneghetti, Scattolin ed Elardo 11 punti per loro, che non hanno infatti mai mollato la “presa” sui portatori di palla avversari dimostrando ancora una volta grande maturità e visione di gioco sebbene spendendo qualche fallo di troppo. Nel complesso una partita in chiaro scuro con una grigia prestazione per la prima metà ed un’ottima prestazione con il “turbo booster” inserito nella seconda che fa ovviamente piacere, ma che fa anche riflettere, sembra che molti bravi giocatori del Vigo giochino con il freno a mano inserito, perché? Altro lavoro in spogliatoio per il paziente coach/psicologo Niero.
Non basterà però un partita giocata a metà nella prossima lunga trasferta a Peschiera dove il forte centro Babic Darko vorrà sicuramente dire la sua, ed il Vigo, il “booster” dovrà accenderlo da subito..
E ancora Alè Vigo!

Attachment

2015-11-23 078-sito-D
Informativa breve
Questo sito utilizza cookie, solo di tipo tecnico e non di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato il loro utilizzo.
Informativa estesa