Serie “D” 10^ giornata Vigodarzere regge bene per tre quarti pur con le assenze illustri

sabato 29 novembre 2014

Raptors Mestrino – Pallacanestro Vigodarzere 75 – 63
Parziali: (16-11; 13-17; 19-20; 27-15)

Vigodarzere: Lucciola 16, Moretto 3, Valvo 15, Vigato ne, Brazzo 2, De Agostini 3, Pinton 4, Ferrari, Scattolin 11, Lazzarini, Ruffa 9, Schiavo ne. All. Niero S. Aiuto All. Bettella A.

Mestrino: Bordignon 9, Bettella, Bizzotto 12, Bizzarri 17, Zago 4, Bergantini, Paccagnella 12, Turi 8, Baroni, Dorio 2, Cole, De Agostini 11. All. Cogo E.

Note:
TL Mestrino 22/32 Vigodarzere 12/22

3P Mestrino 5 ( Bordignon 3, Turi 2) Vigodarzere 4 (Lucciola 2, Ruffa e Moretto 1)

Vigodarzere regge bene per tre quarti pur con le assenze illustri di Pagnin e Giacomelli, e si presenta all’inizio dell’ultimo periodo in perfetta parità, sul 48-48.
Un black out in difesa regala peró la partita ai forti padroni di casa, che segnano ben 27 punti negli ultimi 10 minuti.
Pagate forse troppo care le rotazioni accorciate per necessitá, anche se i giovanissimi Scattolin e Valvo si sono dimostrati all’altezza, e in certe situazioni addirittura superiori ai diretti avversari.
Sconfitta onorevole quindi anche se poteva essere contenuta nel risultato.

 

I Raptors vincono soffrendo, più di quanto dica il punteggio finale e questo sicuramente per merito della giovane e combattiva squadra del Vigodarzere,
ma anche per un secondo e terzo quarto bruttini, con una ingiustificato nervosismo, una difesa molle e alcune soluzioni offensive poco felici.
Eppure erano partiti bene i padroni di casa, staccando gli ospiti di 5 punti e offrendo la sensazione di poter gestire il match con una certa disinvoltura.
Ma gli avversari dimostravano di non voler cedere le armi ed anzi mostravano una intensità agonistica e dei buoni giochi
che portavano al riposo le squadre con i Raptors sopra di un solo punto.

Il terzo quarto il Vigodarzere addirittura effettuava un temporaneo sorpasso e mostrava senza dubbio più “fame” del Mestrino che appariva distratta e poco incisiva in difesa.
La frazione si chiudeva in parità e tutto lasciava presagire un finale in volata,
ma il Mestrino di quest’anno ha la capacità di stupire per reazioni brevi, violente e devastanti, assistito da una forma atletica eccellente.
Questi ingredienti portavano i padroni di casa ad allungare grazie ad incursioni dirette al ferro con numerosi tiri dalla lunetta e qualche soluzione in contropiede
su palle rubate in difesa.Di contro il Vigodarzere, perso per falli Ferrari, apriva spiragli in difesa dei quali i Raptors approfittavano cinicamente.

In conclusione, la tenuta atletica, una giusta cattiveria ritrovata sul finale e un pò di esperienza hanno permesso di avere la meglio sugli ottimi ragazzi di coach Niero,
tra i quali si distinguono il “gioiello” del 98 Scattolin, il giovane Valvo e l’ex “velenoso” Lucciola.
Tra i Raptors ottima la prova di Bizzarri, Paccagnella, il dinamico Bizzotto ed il generoso lottatore De Agostini.
Si procede partita dopo partita, senza programmi e con la giusta serenità di un gruppo fantastico, guidato da un signor coach: l’ottimo Cogo.

 

Attachment

2014-2015 mest-d sito29-11
Informativa breve
Questo sito utilizza cookie, solo di tipo tecnico e non di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato il loro utilizzo.
Informativa estesa